Oggi voglio condividere con voi una bellissima esperienza fatta domenica scorsa a Roma.
Chi è di Roma, conosce o avrà sicuramente sentito parlare di Corviale e del Serpentone.
Per chi invece non sa di cosa si stia parlando, Corviale è un quartiere periferico, considerato un luogo malfamato, mal gestito, in un avanzato stato di degrado e con realtà sociali difficili. Quasi un luogo abbandonato.
Cè però un’associazione che si chiama “Piacca” (Polo Internazionale per le Arti e l’Artigianato Contemporaneo, Corviale – Aralia) che ha deciso di creare un Polo multifunzionale, dove arte, artigianato artistico, restauro, laboratori creativi, ma anche esposizioni, convegni e dibattiti possano relazionarsi con il tessuto abitativo, trasformando la triste nomea di questo  in una nuova forma, dove sopratutto gli abitanti del quartiere possano contribuire all’innalzamento del livello sociale e della qualità della vita.
Il maestro di mio figlio G., un bravissimo disegnatore, è stato contattato da questa associazione con la richiesta di fare dei murales che potessero abbellire la zona, dando colore a tanto triste cemento grigio. Lui ha accettato di buon grado e ha chiesto se poteva portare tutta la sua classe (una quarta elementare) per dipingere. E cosi è stato.
Ai bambini abbiamo spiegato l’importanza di questo progetto e il bello di dedicare una nostra domenica per aiutare bambini e ragazzi più sfortunati. Loro, entusiasti, si sono divertiti, hanno riso, giocato, imparato a fare un murale…e si sono pennellati dalla testa ai piedi…tanto che ho dovuto proprio buttare i vestiti 🙂
Il murale che ne è uscito è bellissimo e si intitola: “La volpe non ha colpe e il lupo non è cupo
Ecco alcune foto che ho scattato loro in questo pomeriggio indimenticabile!IMG_1810 copia

IMG_1826 copiaIMG_1830 copiaIMG_1845 copiaIMG_1852 copiaIMG_1889 copiaIMG_1872 copiaIMG_1894 copiaIMG_1887 copiaIMG_1884 copiaIMG_1911 copiaIMG_1915 copiaIMG_1914 copiaIMG_1921 copiaIMG_1926 copiaIMG_1933 copiaIMG_1932 copiaIMG_1945 copia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *